Psoriasi: Sintomi, Cause e Cure

La Psoriasi è una dermatite infiammatoria a decorso cronico-recidivante che interessa abitualmente la cute e più raramente le mucose e le articolazioni.

Le manifestazioni cliniche della psoriasi sono molto variabili al punto da distinguere una forma follicolare o puntata, guttata, nummulare, a grandi chiazze, rupioide, elefantina, pustolosa localizzata (cronica palmo-plantare, acuta palmo-plantare, acrodermatite continua e forme extra-acrali localizzate della psoriasi pustolosa generalizzata), pustolosa generalizzata (acuta, circinata e anulare, infantile e giovanile), premestruale e gravidica, instabile, eritrodermica, artropatica.

Come si mostra la Psoriasi?

La lesione di una classica psoriasi mostra un eritema con margini netti, squamature color bianco.

Le sedi più colpite da psoriasi sono: gomiti, ginocchia, mani, coccige, cuoio capelluto, piedi.
Quando la psoriasi è associata al coinvolgimento delle articolazioni si parla di artrite psoriasica ( Leggi anche Artrite, Artrosi e dolori muscolari )

 

Le cause della Psoriasi

E’ una patologia derivata da più fattori:

  • fattori genetici: la psoriasi è a predisposizione genetica familiare.
  • fattori ambientali: psicogeni ed emotivi (lutti, incidenti), fisici (ferite, traumi, lesioni), farmaci (fans, betabloccanti, litio), infettivi (episodi febbrili, faringite streptococcica nei bambini).

La psoriasi è favorita da stili di vita non salutari, ne aumentano il rischio il fumo, l’alcool, l’obesità, stress, alimentazione scorretta.

Le terapie da applicare

La psoriasi è una patologia della pelle molto complessa da trattare.

Le diverse terapie si propongono di ridurre l’infiltrato infiammatorio e l’iperproliferazione dei cheratinociti.
Le terapie sono diverse:

  • nelle forme più lievi: terapie topiche con emollienti, cheratolitici, retinoidi, analoghi vitamina D, cortisonici, ditranolo, inibitori tipici della calcineurina
  • nelle forme moderate: fototerapia UVB a banda stretta e PUVA
  • nelle forme più gravi: terapie sistemiche con ciclosporina, methotrexate, acitretina e farmaci biologici.

I risultati sono buoni ma la frequenza di effetti collaterali inducono ad alternare ai trattamenti periodi di riposo o trattamenti naturali con creme. 

Fattori di rischio della malattia

Ci sono dei fattori che aumentano la gravità o l’intensita della psoriasi e dal quale è bene stare possibilmente lontano:

  • Lo Stress: Lo stress emozionale è stato associato allo sviluppo della psoriasi, può acuirne i sintomi e scatenare il prurito. Fare esercizio è un ottimo modo per alleviarlo.
  • Il Peso: Molte persone con la psoriasi conducono una vita sedentaria ed hanno un rischio maggiorato di prendere peso eccessivo. Essere sovrappeso può rendere più difficile trattare le placche negli incavi e nelle pieghe della pelle. ( Leggi anche Come dimagrire velocemente: ecco i prodotti e rimedi naturali )
  • Il Fumo: I fumatori hanno un rischio maggiore di sviluppare psoriasi. Fumare, soprattutto per i fumatori accaniti e da lungo tempo, aumenta il rischio di cardiopatie. ( Leggi anche Smettere di fumare: La guida definitiva )
  • L’Alcol: Esistono evidenze sul fatto che un consumo eccessivo di alcol può aumentare il rischio di psoriasi.
  • Il Colesterolo alto: Molte persone con malattie croniche hanno il colesterolo alto od un insano profilo del colesterolo. 
Alimentazione da seguire

Ecco qui alcuni alimenti da preferire e alcuni da evitare:

Sintomi della Psoriasi

Sulle basi delle ricerche, la psoriasi è stata progressivamente indicata come malattia “immunitario-mediata” dato che il problema è derivante dal sistema immunitario.

La maggior parte delle cellule si distribuiscono e si rimpiazzano circa una volta al mese (ogni 28-30 giorni).

Quando le nuove cellule emergono, le vecchie cellule della pelle sulla superficie muoiono e si disperdono in modo impercettibile.

In presenza di psoriasi invece di riprodursi ogni mese, le cellule della pelle delle aree affette si rigenerano ogni 3-6 giorni.

L’elevato numero di nuove cellule che emergono si accumula  sotto la superficie della pelle, provocando lesioni e chiazze squamose.

Nella sua forma più comune (psoriasi a placche), le squame sulla superficie cutanea si sfaldano facilmente, creando zone bianche.

Le cellule al di sotto della superficie aderiscono fra loro formando lesioni tenere, rosse e inclini al sanguinamento.

Lo stato infiammatorio della pelle è anche dovuto all’ incremento nel numero delle cellule infiammate.

La malattia potrebbe condividere parti dei geni connessi ad altre condizioni infiammatorie ed autoimmuni.

Questo potrebbe spiegare perché le persone affette dalla malattia possono incorrere anche in altre patologie come artriti, malattie infiammatorie croniche intestinali, diabete di tipo 1, sclerosi multipla ed una patologie della pelle a volte confusa con la psoriasi, come la dermatite atopica.

Di solito si manifesta fra i 15 e i 35 anni, anche se può apparire a qualsiasi età.

I fattori scatenanti 

Le cause scatenanti più comuni sono:

  • Stress: è stato dimostrato che può scatenare la psoriasi od aggravarla;
  • Traumi sulla pelle: Quando compare in aree della pelle traumatizzate 
  • Infezioni: Infezioni da streptococco possono scatenare la nota come psoriasi guttata;
  • Farmaci: Alcuni farmaci hanno dimostrato di peggiorare o scatenare l’infezione;
  • Litio: farmaceutico per uso psichiatrico.
  • Farmaci antimalarici;
  • Farmaci per la pressione sanguigna: come il beta bloccante propranololo;
  • Farmaci per il cuore: a base di quinidina;
  • Farmaci per l’artrite;
  • La sospensione di alcuni farmaci steroidei.
Qualità di vita

La psoriasi ha un impatto forte sulla vita di chi ne è affetto.

Il malessere fisico, i trattamenti, la sensazione di imbarazzo che accompagna talvolta la vita lavorativa e di relazione sono ostacoli che ci si trova ad affrontare quotidianamente e che possono generare frustrazione e stress psicologico, compromettendo la nostra autostima.

È fondamentale quindi riconoscere i propri sentimenti, condividere le ansie con chi ci è vicino per ritrovare un rapporto di normale convivenza con la propria pelle, dedicandole il tempo dovuto per le cure, ma non investendola di troppe attenzioni ed energie.

I nostri consigli

Grazie alle recensioni e alle opinioni degli acquirenti su Facebook e sul web, abbiamo deciso di provare questa nuova formula del tutto al naturale per combattere al meglio la psoriasi.

Si chiama Psorifix.

PSORIFIX

  • Rende soffice la pelle squamosa e stimola la rimozione delle cellule morte
  • Allevia infiammazione e prurito ed ha un effetto rinfrescante sulla pelle
  • Normalizza la micro-circolazione sanguigna e fornisce alla pelle vitamine e minerali
  • Disinfetta la pelle grazie ai suoi ioni attivi d’argento, prevenendo così che il problema si aggravi

Gli ingredienti di Psorifix

Gli ingredienti utilizzati per questa crema sono naturali al 100%:

  • L’Estratto di salice ha una azione disintossicante
  • L’olio di pianta da tè ha una azione antimicrobica
  • La Celidonia Maggiore ha una azione antibatterica
  • L’olio di ginepro ha una azione antisettica sulla pelle
  • L’estratto di betulla ha proprietà antinfiammatorie

Come funziona PsoriFix
  • Allevia immediatamente i sintomi della psoriasi
  • Elimina totalmente la psoriasi nel 95% dei casi
  • Più efficace di qualsiasi altro prodotto

Come si utilizza PsoriFix
  1. Detergi la zona con acqua tiepida;
  2. Prendi una piccola quantità di PsoriFix Crema;
  3. Spalmala uniformemente sulla zona interessata;
  4. Lascia agire la crema per circa 15 minuti;
  5. Per un effetto più duraturo, ripeti il procedimento almeno due volte al giorno.

Come ordinare PsoriFix

E’ possibile ordinare PsoriFix sul sito ufficiale, basterà inserire le proprie informazioni di contatto e di spedizione e il pagamento si effettuerà solamente all’arrivo della merce. Semplicissimo.

Condividi l'articolo:

avatar
wpDiscuz