Stitichezza e Stipsi: ecco i rimedi naturali

La stipsi o stitichezza è uno dei disturbi gastrointestinali più diffusi nel mondo ed è soprattutto diffusa tra le donne e tra gli over 65

La stitichezza è un disturbo della defecazione consistente nella difficoltà espellere le feci che si ritiene che di norma corrisponda con una frequenza di almeno 3 volte alla settimana.

La stipsi è un sintomo, non una malattia.

Quasi tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo sofferto di stitichezza, quasi certamente a causa della nostra dieta non è corretta, ma nella maggior parte dei casi il problema è temporaneo e non è grave.

Per alleviare il sintomo, può essere utile comprenderne le cause, i modi per prevenirlo e le terapie.

Le cause del problema

La stitichezza si verifica quando le contrazioni muscolari del colon sono troppo lente e deboli, e quindi le feci si muovono troppo lentamente diventando più dure e secche.

Le cause più frequenti sono queste:

  • carenza di fibre nella dieta, le cause più frequenti del problema sono una dieta povera di fibre o una dieta ricca di grassi, infatti chi segue una dieta ricca di fibre corre meno rischi di soffrire di stitichezza. ( Leggi anche Dieta per dimagrire velocemente, eccole! )
  • carenza di liquidi, molte persone riferiscono una diminuzione dei sintomi quando bevono molta acqua e succhi di frutta ed evitano la disidratazione.
  • carenza di attività fisica, si ritiene che la carenza di attività fisica sia uno dei motivi per cui la costipazione colpisce con maggior frequenza gli anziani anche se non ci si spiega ancora il perchè le cose sono connesse.
  • farmaci, l’abuso di farmaci come antidolorifici, narcotici,antiacidi che contengono alluminio e calcio,farmaci per la pressione, farmaci per la cura del morbo di Parkinson, antispastici, antidepressivi ,integratori di ferro, diuretici, anticonvulsivanti.
  • latte,
  • sindrome del colon irritabile,
  • cambiamenti nella vita o nella routine quotidiana, come la gravidanza, l’invecchiamento e i viaggi. Durante la gravidanza i cambiamenti ormonali vanno a comprimere l’intestino ma anche l’invecchiamento può essere una causa per il rallentamento del metabolismo.
  • abuso di lassativi, con l’uso dei lassativi il sintomo si allevia, però di solito, con il passare del tempo, sarà necessario aumentare la dose, perché l’organismo svilupperà una dipendenza dai lassativi
  • ignorare l’urgenza di andare in bagno, chi ignora l’urgenza di andare in bagno finirà per non avvertire più la necessità di evacuare, cosa che potrebbe causare stitichezza.
  • malattie o disturbi specifici, come l’ictus (nella maggior parte dei casi)
  • problemi al colon e al retto,
  • problemi di funzionalità intestinale (costipazione cronica idiopatica) .

>>Trova tutti i migliori prodotti per la stitichezza cliccando qui<<

I sintomi della stitichezza

Quando non si ha uno stimolo spontaneo, dolori addominali e quando sono necessari grandi sforzi per risultati incompleti e insoddisfacenti.

Nei pazienti stitici, le feci sono dure, secche, piccole e difficili da eliminare: alcune persone costipate provano dolore quando vanno in bagno, con sensazione di sforzo, gonfiore e pancia piena.

I pericoli che incombono

In alcuni casi può complicarsi in emorroidi che si formano quando le feci eccessivamente dure fanno distendere troppo lo sfintere.

Il risultato è il sanguinamento rettale, che si presenta con striature di color rosso vivo sulla superficie delle feci.

Oppure lo sforzo fa fuoriuscire dall’ano una piccola parte della parete intestinale. detto prolasso rettale.

Le diagnosi

Gli esami eseguiti o consigliati dal medico dipendono

  • dalla durata e dalla gravità della stitichezza,
  • dall’età del paziente,
  • dall’eventuale presenza di sangue nelle feci,
  • dall’eventuale recente modifica delle abitudini intestinali,
  • dall’eventuale dimagrimento del paziente.
Rimedi naturali e cura

La maggior parte dei pazienti che soffrono di stitichezza non ha bisogno di ulteriori approfondimenti e può essere curata con semplici modifiche della dieta e con un maggiore esercizio fisico o con alcuni rimedi del tutto naturali.

Alimentazione da seguire

Una dieta ricca di fibre aiuta l’organismo ad espellere feci; ricordiamo alcuni di questi ingredienti:

  • legumi;
  • crusca;
  • cereali integrali;
  • frutta fresca;
  • verdure.

Cercare di eliminare i cibi grassi.

( Leggi anche Come dimagrire velocemente: ecco i prodotti e rimedi naturali )

Stile di vita da adottare

Tra i precedentemente cambiamenti elencati ci sono anche questi altri due molto importanti che riguardano il nostro stile di vita.

E’ molto consigliabile fare attività fisica con costanza e regolarità, almeno 3 volte a settimana,  e cercare di bere almeno 3 litri di acqua al giorno, riservandosi il tempo necessario per andare in bagno.

Secondo gli esperti, mantenersi in movimento ed evitare la vita sedentaria contribuisce a regolarizzare l’attività intestinale e a favorire il corretto funzionamento dell’intestino.

È infine fondamentale non ignorare mai l’urgenza di andare in bagno.

I Rimedi Naturali

Vi sono anche questi grandiosi ingredienti naturali in grado di combattere la stitichezza o stipsi lenendo definitivamente il problema:

  1. Acqua: L’acqua è importantissima per il nostro organismo. Ci depura e contribuisce all’eliminazione delle tossine lungo l’intestino per questo si consiglia di berne almeno tre litri al giorno anche se non si ha lo stimolo della sete.
  2. Semi di lino: Un rimedio naturale contro la stitichezza ed utile per facilitare il transito intestinale consiste nel consumare una volta al giorno due cucchiai di semi di lino interi in modo che si possano formare delle mucillagini dall’effetto coadiuvante per il transito intestinale ed emolliente nelle pareti intestinali.
  3. Fichi d’India: Sono un ottimo rimedio naturale e sono un alimento lassativo. Possono davvero essere d’aiuto in quanto contengono mucillagini che favoriscono il transito intestinale e piccoli semi che si comportano in maniera simile alle fibre vegetali nel contribuire alla pulizia dell’intestino.
  4. Prugne: Le prugne sono probabilmente il rimedio naturale lassativo più noto. Oltre ai suoi effetti lassativi, abbassa il colesterolo e di patologie cardiache; oltre ad essere ricche di potassio e vitamina A.
  5. Acqua di cocco: Migliora la digestione e la pulizia del tratto urinario e previene la comparsa dell’arteriosclerosi. Riduce la pressione a livello oculare e il rischio di glaucoma oltre a contribuire ad aiutare ai movimenti peristaltici e la regolarità intestinale.
  6. Legumi: sono ricchi di fibre utili a favorire il corretto funzionamento dell’intestino e insieme ai cereali integrali ci donano tutti gli amminoacidi necessari al nostro organismo.
  7. Aloe Vera: E’ una delle piante più usata per i suoi effetti curativi per la salvaguardia del nostro corpo. Il gel contenuto nelle sue foglie è stato impiegato a lungo per la cura di ferite e problemi della pelle, ma anche per il suo effetto lassativo proteggendo l’intestino.
  8. Frutta secca: Ricca di fibre, ha un effetto emolliente sull’intestino. E’indicato consumarne una piccola quantità tutti i giorni.
  9. Barbabietole: Insieme ad altri ortaggi contribuiscono alla mobilità intestinale. Svolgono anche un‘azione diuretica e sono ricche di acido folico, utile in gravidanza e per la prevenzione di malattie cardiovascolari.
I Farmaci

La decisione di assumere un lassativo ed eventualmente quale scegliere dovrebbe essere presa da un medico.

I lassativi per uso orale sono in commercio in forma liquida, di compresse, di polvere e di granuli idrosolubilima attenzione perchè possono causare dipendenza.

>>Trova tutti i migliori prodotti per la stitichezza cliccando qui<<

Condividi l'articolo:

avatar
wpDiscuz