OTTOBRE: Frutta e verdura di stagione

Ottobre è il mese in cui l’autunno ci regala odori e sapori forti, ma anche i primi malanni stagionali, da combattere proprio grazie alla frutta e verdura fresca che possiamo trovare non solo sui banchi del mercato ma anche nel nostro orticello urbano.

E allora vediamo cosa possiamo mettere sulle nostre tavole, in questo mese di Ottobre, per prepararci ad affrontare con una giusta dieta alimentare il tanto temuto inverno.

VERDURA:
Funghi

Profumo di funghi nell’aria, pronti per la raccolta? Attenzione però a quelli velenosi! Ottimi in tutte le salse, soprattutto se soffritti nell’olio con uno spicco d’aglio, in questa stagione possiamo trovare diverse qualità di funghi dai chiodini ai piopparelli.

Ricchi di potassio, vitamina B e fibre questi meravigliosi frutti del bosco, sono adatti a chi ha bisogno di depurarsi e soprattutto a chi vuole mantenere la linea, perché poveri di calorie.

Zucca

Grande e polposa arriva finalmente la dolcissima zucca. Protagonista della terrificante notte di Halloween, di questo splendido ortaggio che la natura ci offre non si butta proprio via niente, infatti è possibile mangiare anche i semi una volta salati e lasciati essiccare, oltretutto grosse fonti di Omega3 indispensabile per combattere il cattivo umore.

Ingrediente principale nella cucina di tante regioni italiane, la zucca è così versatile da poter essere consumata in qualunque momento del pasto, da un risotto ai dolcetti. È possibile infatti preparare, con questa, delle ottime ricette tradizionali ma anche alternative come ad esempio un saporitissimo spezzatino di soia con zucca.

Ricca di vitamina A e C, contiene anche sali minerali quali calcio e sodio, ha proprietà diuretiche, rinfrescanti e proprio per questo è un alimento essenziale per chi ha bisogno di una sana dieta disintossicante.

Radicchio

Buono buonissimo, con il suo bel colore rosso, rallegra anche il più semplice piatto di pasta. Ottimo contro il diabete, il radicchio è depurativo e aiuta la digestione. Ma non solo, è una buona fonte di sali minerali e vitamine.

Come contorno, cotto alla griglia o per farcire delle calde crepes salate al forno, questo tipico ortaggio a foglia ci aiuta anche nelle infinite notti insonne in quanto ha proprietà sedative.

 

Bietola
Ecco il primo tra gli alimenti dell’autunno. La bietola da coste è ricca di vitamina A, C, K e di acido folico. L’alto contenuto di sali minerali (in particolare di calcio, magnesio e potassio) offre un buon mix per combattere l’osteoporosi mentre la ricchezza di fibre migliora l’attività digestiva.

 

 

 

 

Spinaci

Gli  spinaci  sono una verdura molto ricca in carotenoidi, che sono i precursori della vitamina A e quindi sono molto utili per facilitare la visione notturna.
L’alto contenuto di acido folico apporta benefici al sistema immunitario, rendendolo più forte e aiutandolo nella produzione di globuli rossi. Sai che gli spinaci ti danno una mano a proteggerti dal raffreddore?

E ancora nel vostro cesto delle verdure per questo mese potreste mettere:

  • rabarbaro;
  • patate novelle;
  • barbabietole;
  • carote;
  • sedano;
  • lattuga;
  • zucchine;
  • melanzane;
  • fagiolini;
  • ravanelli;
  • peperoni;
  • fagioli.
FRUTTA
Arance e mandarini
 

Le arance e i mandarini, noti a tutti per il loro alto contenuto di vitamina C, (sostanza antiossidante utile per contrastare i malanni di stagione), stimolano la funzionalità intestinale e la sensazione di sazietà. Sono preziosi anche per mantenere elastica e giovane la nostra pelle grazie alle loro proprietà antiossidanti.

Melograno

Affascinante il melograno con la sua buccia dura e con al suo interno questi semi così rossi succosi e dolci al palato ma allo stesso tempo dal sapore leggermente acidulo, dal quale succo si può preparare però una buonissima bevanda dissetante.

Anche se può sembrare un peccato mangiarlo, per la sua eleganza infatti è spesso usato come ornamento in cucine o salotti, il melograno è anche molto generoso in quanto ricco di potassio di fosforo e vitamine A e C. 

Cachi

Dalla polpa zuccherina, morbida e cremosa questo tipico frutto autunnale è un ottimo dessert, ed infatti proprio per il suo elevato contenuto di zuccheri è considerato molto calorico. 

Ottima fonte di vitamine A e C, una varietà dal gusto particolare è il cachi alla vaniglia anche detto cachi mela proprio per la consistenza soda e croccante della polpa.

Fichi d’India

Il fico d’India contiene molte fibre, vitamine, in particolare la C, in quantità superiore rispetto alla frutta comunemente consumata. Questo frutto è anche una fonte ricchissima di minerali, in particolare di calcio, fosforo e magnesio.
Al fico d’India possono essere riconosciute diverse proprietà terapeutiche: diuretiche, emollienti e antinfiammatorie (in caso di ustioni e infiammazioni di vario genere); astringenti (l’assunzione di questo frutto può bloccare la diarrea) e gastroprotettive e upoglicemizzanti (le fibre in esso contenute proteggono la mucosa gastrica e regolano la glicemia).

Uva
 

L‘uva, ricca di ferro, calcio, fosforo, contiene vitamina A, vitamina C, vitamina P e vitamina B6 e ha proprietà antiossidanti e anticancro. E’ altamente energetica ed ha un considerevole valore calorico (100 gr contengono circa 70 calorie) quindi è preferibile non eccedere se si hanno problemi di peso.

Pera
 

La pera, considerata una fonte naturale di minerali (come il potassio, il fosforo, il calcio, il magnesio), fornisce zuccheri semplici e non mette a rischio la nostra linea (contiene appena 30 calorie per 100 grammi). Inoltre, grazie all’alto contenuto di fibra, è ottimo per regolarizzare l’intestino in modo naturale.

Mela
 

La mela è un frutto ricco di proprietà benefiche: contiene sali minerali (potassio, magnesio, sodio, ferro, fosforo, zolfo, calcio, sodio), la vitamina B1, (che combatte inappetenza, stanchezza e nervosismo), la B2 (che facilita la digestione ed è ricca di proprietà antiossidanti) e la vitamina C. E’ un frutto con pochissimi zuccheri e grassi, inoltre è ricco di pectina, che contribuisce a tenere sotto controllo il tasso glicemico contenuto nel sangue.

Per tutto il mese di Ottobre possiamo ancora trovare:

  • pere;
  • mele;
  • uva;
  • lamponi;
  • kiwi;
  • prugne;
  • fichi.
Condividi l'articolo:

avatar
wpDiscuz